Coronavirus: GM taglia stipendi del 20% per almeno 6 mesi

Misure a 'tutela della liquidità', 30% riduzione ai dirigenti

Redazione ANSA ROMA

General Motors ha comunicato che ridurrà temporaneamente i salari per tutti i dipendenti a livello globale del 20% per 'tutelare la liquidità' durante la crisi coronavirus. Ma ha anche promesso che compenserà il reddito perso entro un anno con un unico pagamento entro il 15 marzo 2021. Fra i provvedimenti anche il congedo forzato, con il 75% della retribuzione, per oltre 6.500 dipendenti negli Stati Uniti - per lo più con funzioni di ingegneria - che non possono lavorare in remoto. Tagli anche per i dirigenti di GM, che saliranno dal 20% generalizzato al 25% per il management e al 30% per i cosiddetti 'leader senior'. Decisa anche una riduzione del 20% per le retribuzioni dei membri del cda, ma in questo caso la decurtazione 'salva Covid-19' non sarà rimborsata. Il ricalcolo dei salari sarannoci sarà dal primo aprile e - ha dichiarato il portavoce di GM Jim Cain. "L'attività di GM e il suo bilancio erano molto forti prima dell'epidemia - ha detto Cain - e i provvedimenti che stiamo prendendo ora ci aiuteranno a riconquistare il nostro slancio".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie