Bosch Connected World, riflettori su truck a idrogeno Nikola

Presenza a sorpresa di Trevor Milton ora socio di CNH Industrial

Redazione ANSA BERLINO

Una presenza davvero sorprendente quella di Trevor Milton, CEO di Nikola Motors, alla due giorni dell'innovazione Bosch Connected World organizzata a Berlino. L'imprenditore di Phoenix in Arizona, che vanta un patrimonio personale di 1 miliardo di dollari, sta infatti bruciando le tappe nella rivoluzione 'eco' della mobilità contrapponendo ai modelli elettrici di Tesla due veicoli, ormai prossimi alla produzione, che funzionano con celle a combustibile alimentate a idrogeno, la soluzione che Bosch - come molti altri 'attori' del settore tecnologico - vede come ideale traguardo della trasformazione della mobilità. La società di Milton ha annunciato alla fine dello scorso anno l'ingresso strategico nella Nikola Motors della CNH Industrial, che a fronte di una partecipazione pari a 250 milioni di dollari nell'azienda statunitense. Il programma, già operativo, prevede la produzione del modello Nikola Tre (un trattore elettrico BEV per semirimorchi) a Ulm, in Germania, nello stabilimento Iveco. Al Nikola Tre BEV previsto per il 2021 farà seguito nel 2023 la versione FCEV, cioè fuel-cell electric vehicle, che sarà il primo passo concreto per azzerare l'impatto della CO2 nei trasporti stradali su lunghe distanze. Bosch è fornitore di Nikola per l'elettronica di potenza e altri importanti sistemi sui truck pesanti ed ora - attraverso l'accordo di co-sviluppo siglato con PowerCell nel 2019 - aggiungerà anche Nikola all'elenco dei produttori automobilistici a cui il colosso tedesco dell'innovazione e dei servizi fornirà anche le celle a combustibile. Bosch prevede un grand potenziale dalla produzione e vendita di sistemi alimentati a idrogeno in base alla stima che prevede che entro il 2030 il 20% di tutti i veicoli elettrici nel mondo saranno alimentati da celle a combustibile. Sul palco del Bosch Connected World di Berlino Milton però ha voluto parlare anche del nuovo pick-up a idrogeno Badger, che era stato svelato una decina di giorni fa negli Stati Uniti. Badger ha un look decisamente più attraente rispetto al Cybertruck di Tesla, e potrebbe diventare un protagonista nel nuovo mercato nordamericano dei light truck a impatto zero.

Questo veicolo, che prevede egualmente una stretta collaborazione con Bosch, arriverà sul mercato in due varianti: una elettrica a batteria con autonomia di 480 km e una in cui l'energia elettrica è generata dalla cella a combustibile, con autonomia doppia tra un rifornimento e l'altro dei serbatoio.

Badger avrà una potenza di 900 CV e potrà scattare da 0 a 100 in meno di 3 secondi. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie