Suzuki Rally Cup 2022: presentata la 15/a edizione

A marzo torna il monomarca per aspiranti rallisti

Redazione ANSA ROMA

La quindicesima edizione della Suzuki Rally Cup torna a marzo per continuare a trovare i talenti nascosti tra i giovani appassionati di rally. Il calendario della stagione 2022 si articola su otto prove, gare che si disputano in concomitanza con alcuni tra i più celebri e sfidanti rally del panorama italiano. I concorrenti potranno prendere parte alle gare con diverse tipologie di auto, a partire dalle Suzuki Swift Sport Hybrid allestite con le specifiche del Regolamento Tecnico Rally5 nazionale Ibride, con differenziale di tipo epicicloidale (Quaife), centralina elettronica (ECU) di serie e cambio a sei marce originale. Nella flotta c'è spazio anche per la Swift BoosterJet 1.0 allestite con le specifiche del Gruppo R1 e per le Swift Sport 1600 allestite con le specifiche del Gruppo R5 nazionale. Infine, sono disponibili anche le BoosterJet 1.0 (Swift/Baleno) con le specifiche Racing Start. I partecipanti al trofeo Suzuki potranno cimentarsi e sfidarsi su tracciati allestiti in modo professionale e con la massima attenzione alla sicurezza da organizzazioni di grande esperienza. La Rally Cup rappresenta un'opportunità unica per i giovani rallisti che puntano a mettersi in luce e affinare le loro doti, così come per i gentlemen drivers desiderosi di confrontarsi con i migliori specialisti.
Il calendario della Suzuki Rally Cup 2022: 3-6 marzo Ciocco/Lucca; 7-10 aprile Sanremo/Imperia; 5-8 maggio Palermo; 23-26 giugno Cuneo; 29-31 luglio Biella; 25-28 agosto Brescia; 6-9 ottobre Verona; 11-13 novembre Pisa. La Suzuki Rally Cup 2022 assegnerà importanti premi in denaro e numerosi riconoscimenti a chi si distinguerà nelle tante categorie previste dal regolamento. Ai fini delle classifiche verranno presi in considerazione i sei migliori risultati di ogni concorrente, che avrà quindi a disposizione due scarti. I punti così ottenuti si sommeranno a quelli assegnati dalle Power Stage di ogni gara. Il montepremi totale ammonta a ben 125.000 Euro.
La Suzuki Rally Cup 2022 attribuisce inoltre premi da 5.000 e da 3.000 Euro per i primi due classificati tra i piloti Under 25 e tre ulteriori riconoscimenti da 4.000, 2.000 e 1.000 Euro per i migliori della graduatoria riservata a Swift Sport 1600 e Swift 1.0 BoosterJet R1. Altri 1.000 Euro saranno attribuiti al primo tra i navigatori e al concessionario cui si appoggerà il vincitore della graduatoria assoluta per l'acquisto dei ricambi, su cui tra l'altro la Casa riconosce uno sconto fio al 20% a tutti i partecipanti. Al miglior pilota Over 50 è invece destinato un cronografo. A questi importi si aggiungono poi i premi gara di ogni singola prova, pari a 1.500 Euro per il vincitore della graduatoria assoluta e a 1.000 per il trionfatore della categoria Racing Start. La Suzuki Rally Cup è un trofeo monomarca dalla formula semplice e dai costi accessibili, la massima espressione per chi voglia divertirsi partecipando a competizioni di tutto rispetto senza dover sostenere spese elevate. La quota d'iscrizione ammonta a 500 Euro + IVA per i piloti che hanno corso in trofei Suzuki e a 1.000 Euro + IVA per i nuovi iscritti. Nel primo caso il concorrente riceve un kit di adesivi da applicare all'auto, due felpe/jacket personalizzati Suzuki Motorsport, due polo personalizzate, una tuta da meccanico e due cappellini Toyo. Nel secondo caso al pacchetto si aggiunge una tuta ignifuga HRX con logo Suzuki. L'iscrizione al trofeo è invece gratuita per i navigatori, che possono anche acquistare la citata tuta ignifuga a un prezzo speciale, qualora non ne avessero già una con la grafica Suzuki.    

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie