Sequestro Lamborghini in porto Genova, evasa Iva per 90mila euro

Un francese denunciato dalla Guardia di Finanza

Redazione ANSA GENOVA

I finanzieri del II Gruppo della Guardia di Finanza ed i funzionari dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli nel corso delle attività di controllo sui traffici di persone e dei mezzi transitanti presso il bacino portuale di Genova Sampierdarena, hanno sottoposto a sequestro una Lamborghini Urus, autovettura del valore di circa 260.000 euro, proveniente dalla Tunisia e condotta da un francese. Il conducente, stabilmente residente in Francia, stava cercando di introdurre sul territorio europeo l'autoveicolo dotato del certificato provvisorio di immatricolazione francese scaduto ed in totale evasione dei previsti dazi e diritti di confine. I finanzieri hanno impedito che l'auto venisse introdotta senza il pagamento dell'Iva, dei dazi e degli oneri fiscali per un totale di circa 90 mila euro. L'uomo è stato denunciato a piede libero per contrabbando ed evasione dell'IVA all'importazione.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie