Antitrust: multa da 21.000 euro a Radiotaxi 3570 a Roma

Ostacola la concorrenza con altre piattaforme

Redazione ANSA ROMA

  Multa dell'Antitrust da 21.000 a Radiotaxi 3570, la società cooperativa di taxi di Roma, per ostacolo alla concorrenza. Già accusata in precedenza dalla stessa autorità per aver ostacolato la concorrenza nei confronti di altre piattaforme di radiotaxi della capitale quali FreeNow, nel bollettino settimanale l'Antitrust sottolinea che la principale società di gestione del radiotaxi a Roma "non ha formulato alcuna proposta, né ha posto in essere alcuna misura volta ad eliminare le clausole di non concorrenza ovvero a ridurne la portata tramite una liberazione parziale di capacità produttiva a favore delle piattaforme concorrenti". L'Autorità ha quindi applicato una sanzione amministrativa pecuniaria di 210.000 euro, ma visto che, si legge nel provvedimento, "da marzo 2020 l'emergenza pandemica da Covid-19, ancora in corso, ha determinato una forte crisi del settore, con un drastico crollo della domanda di taxi a livello nazionale, e anche a livello locale romano", l'Autorità ha deciso di ridurre l'importo finale della sanzione a 21.000 euro.  

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie