F1: parte countdown Ferrari, tra un mese la nuova Rossa

Il 17 febbraio sarà svelata la monoposto 'Maranello 2022'

Redazione ANSA ROMA

Pronti, partenza via: comincia con un breve messaggio sui social la strada della Ferrari edizione 2022. La nuova Rossa che prenderà il via il 20 marzo in Bahrain al Mondiale di Formula 1 che vedrà una sostanziale rivoluzione tecnica sarà presentata dalla scuderia di Maranello il prossimo 17 febbraio, tra un mese esatto.

 

"Il conto alla rovescia" verso il campionato che dovrebbe vivere anche una rivoluzione in termini di performance ed equilibri "è cominciato" come annuncia questa mattina la Ferrari sui suoi canali social. Si tratta del terzo team di Formula 1 a comunicare il giorno in cui sarà svelata la nuova livrea: Aston Martin e Red Bull hanno già risposto all'appello: giovedì 10 febbraio la scuderia anglo-canadese e martedì 23 febbraio i campioni del mondo con Max Verstappen. Pochi giorni dopo la presentazione ufficiale, la Ferrari 2022 scenderà in pista a Barcellona insieme alle altre squadre rivali nella prima sessione di test invernali in programma dal 23 al 25 febbraio. Poi tutti in Bahrain per la seconda e ultima sessione di test dall'11 al 13 marzo in vista del via sulla pista di Sakhir una settima dopo. La scuderia di Maranello ha puntato da tempo alla stagione ormai alle porte per tornare a recitare un ruolo da protagonista in F1 dopo un biennio senza vittorie nel 2020-2021. A guidare la Rossa saranno i confermatissimi piloti della 'new generation' Charles Leclerc e Carlos Sainz, tanto amici quanto desiderosi di dare ai tifosi Ferrari le soddisfazioni attese in una stagione che segna una nuova era per le monoposto F1: quella delle macchine a effetto suolo con un maggior equilibrio e più sorpassi. Almeno questo è l'obiettivo di chi ha voluto il nuovo regolamento: riguardo ai sorpassi, le nuove monoposto a effetto suolo dovrebbero eliminare parte delle turbolenze che danno così fastidio a chi è in scia a un'altra macchina, soprattutto nel curve medio-veloci. Questo dovrebbe consentire ai piloti di attaccare più facilmente, senza per forza dover aspettare una zona DRS, o di avere una vettura molto più veloce per poter superare. Altra importante novità le gomme più larghe: gli pneumatici Pirelli passeranno dai 13 ai 18 pollici. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie