Coronavirus: Moody's, cassa sufficiente per costruttori auto

Meno profitti, ma non c'è pressione su leva finanziaria

Redazione ANSA MILANO

I costruttori d'auto europei stanno affrontando un periodo di minor capacità di generare profitti rispetto a "una decina d'anni fa". Lo sostiene Moody's in uno studio in cui si indica che in piena emergenza coronavirus la disponibilità di cassa per loro "non è un problema". Secondo l'Agenzia "la cassa è particolarmente forte per tutti i produttori europei e asiatici, che con fiducia possono affrontare i prossimi trimestri che richiederanno un elevato consumo di liquidità". Inoltre "i consistenti pacchetti di aiuti governativi annunciati a fine marzo saranno un beneficio per il settore, soprattutto per le grandi imprese come quelle che producono automobili e forniranno un sostegno adeguato alle loro controllate in caso di bisogno". "Sebbene la profittabilità dei principali costruttori di auto europei e asiatici fosse inferiore a fine 2019 rispetto al decennio precedente, i bilanci di molti di essi mostrano che non c'è pressione sulla loro leva finanziaria". Dunque, secondo Falk Frey, uno dei vicepresidenti di Moody's "i punti chiave per mantenere il rating per i costruttori di auto saranno la capacità di recuperare utili, margini operativi e generazione di cassa nei prossimi due anni".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie