Auto, mercato in picchiata conferma trend per suv e ibridi

Panda si conferma la regina, crescono anche le elettriche

Redazione ANSA ROMA

Il blocco della mobilità urbana e la chiusura delle concessionarie, a causa dell'emergenza Coronavirus, hanno provocato inevitabilmente il tracollo del mercato dell'auto a marzo con una paralisi mai vista, almeno negli ultimi cento anni. Con una vendita che si è limitata ai primi dieci giorni del mese, prima dello stop definitivo, i numeri sono davvero allarmanti se paragonati alle cifre dello stesso periodo dell'anno scorso: poco più di 28.300 unità consegnate contro le 194.302 di marzo 2019. L'unica certezza per l'Italia in questo clima decisamente preoccupante è legata alle preferenze dei clienti: lo scettro della più amata dal mercato continua a detenerlo Fiat Panda, unica vettura che a marzo, nei pochi giorni di vendita, ha superato le mille unità (1.188 per la precisione). Si conferma, ancora, come accaduto in passato, la tendenza a scegliere vetture dalla guida rialzata, suv e crossover e la volontà degli italiani di essere eco-sostenibili prediligendo alimentazioni alternative per le proprie vetture, ibrido in primis ed elettriche.

In dettaglio, la classifica delle auto più vendute nei primi giorni del mese di marzo, vede al secondo posto la francese Clio (806), seguita da un'altra auto del gruppo Renault: la Dacia Duster (761). Seguono ancora la Jeep Renegade (678) e la Volkswagen T-Roc (599), sintomo della voglia degli italiani di puntare sulle auto più 'alte'. Sesta posizione - ma nella classifica trimestrale è seconda - per la Lancia Ypsilon (514); a seguire Peugeot 3008 (513), Mercedes Classe A (503): chiudono la classifica Citroen C3 (486) e Fiat 500x (462).

Dal punto di vista della carrozzeria la scelta si divide tra berline e crossover che rappresentano rispettivamente il 39,2% ed il 38,2% del mercato (a questa percentuale va aggiunta la quota del 12,2% dei fuoristrada, che sommata a quella dei crossover determina il superamento di questo tipo di carrozzeria a discapito, appunto, delle berline). Infine una riflessione sulle alimentazioni: a marzo la quota del benzina è di 35,5% (era al 41,2% rispetto all'anno scorso), mentre quella del diesel si attesta al 36,9%. Bene le ibride che raggiungono quota 13,9% con la Suzuki Swift al primo posto (416), seguita da Ford Puma (330 unità a marzo), che è comunque l'ibrida pi venduta nel primo trimestre 2020 (3.797). In classifica anche la Toyota Corolla, la Range Rover Evoque e le Toyota C-HR e Yaris. L'elettrico, invece, riesce a consuntivare a marzo 926 unità contro le 622 di marzo 2019, nonostante i pochi giorni di vendita, registrando un aumento sostanziale delle vendite di auto ad emissioni zero. Nella classifica al primo posto la Tesla Model 3 (358 unità), seguita dalla piccola Smart Fortwo e dalla Vw up!. Nella classifica trimestrale invece la vetta è nelle mani della piccola Renault Zoe, seguita dalla Tesla e dalla Peugeot 208 in versione zero-emissions.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie