Fuorisalone 2022

Ikea Foundation e Odi raccontano il design con le migrazioni

A Design week giornata di eventi sul talento di chi si sposta

 © ANSA
  • Redazione ANSA
  • MILANO
  • 10 giugno 2022
  • 17:51

(ANSA) - MILANO, 10 GIU - Nella settimana dedicata alla casa ricordare chi non ce l'ha, come i tanti rifugiati che per necessità abbandonano il proprio paese: è quanto Ikea Foundation e il think tank Odi intendono perseguire nell'ambito della Design week 2022, con una giornata di eventi sul potere della creatività e dell'ingegno delle persone che si spostano. Prende vita 'Cities of Growth and Solidarity', un dibattito tra il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, e il sindaco di Freetown, in Sierra Leone, Yvonne Aki-Sawyerr, fondatori del Dialogo tra i sindaci dell'Africa e dell'Europa, sul potenziale, spesso non sfruttato, di chi viaggia portando con sé idee, culture, talento, ricchezze per le economie e le società.
    Sipario sul dibattito è il breve documentario 'Unfreedom of Movement' dell'artista Afro-britannico Julian Knxx. E ancora: la visual e information designer Federica Fragapane conversa con l'editore di Phaidon, Emilia Terragni, per esplorare il rapporto tra dati, design e persone per narrare storie di migrazione e il contributo di migranti e rifugiati alle società.
    "Il design e la creatività possono essere motori di progresso e sviluppo" spiega direttore esecutivo di Odi Europa, Marta Foresti. "Le capacità e i talenti creativi di coloro che si spostano sono troppo spesso un potenziale non sfruttato che potrebbe avere un reale impatto positivo sulle economie e sulle società". Il Chief Creative Officer di Ikea, Marcus Engman, si è detto "lieto di cedere il palco a Ikea Foundation e all'Unchr per ascoltare il lavoro svolto per riconoscere che i rifugiati portano competenze, diversità e prospettive diverse che vanno a beneficio delle imprese e della società". Gli arredi dell'Ikea festival, allestito in occasione del Fuorisalone, saranno donati ad associazioni attive sul territorio milanese che li riutilizzeranno per far sentire a casa chi più ne ha bisogno.
    Per tutta la settimana sarà possibile donare un euro nei chioschi food e negli shop per supportare l'agenzia dell'Onu per i rifugiati, l'Unhcr. (ANSA).
   

Vai al Canale: ANSA2030
Modifica consenso Cookie