Preso ex nazionale Colombia: legale, nessuna mission impossible

Bloccato dalla Ps a Napoli perché condannato a 12 anni per droga

Redazione ANSA NAPOLI

(ANSA) - NAPOLI, 05 OTT - Nessuna 'missione impossibile', anzi, è già pronta una strategia difensiva peraltro già comunicata al cliente: lo sottolinea, in una nota, l'avvocato Fabrizio De Maio, legale di fiducia dell'ex calciatore della nazionale colombiana Antony de Avila Charris, arrestato a Napoli lo scorso 21 settembre dagli agenti del commissariato Vicaria Mercato che gli hanno notificato un ordine di carcerazione a 12 anni di reclusione in quanto risultato condannato per reati connessi alla produzione e al traffico internazionale di droga.
    La frase 'missione impossibile', spiega De Maio, "è stata mal interpretata, manipolata e strumentalizzata al fine di creare notizie non veritiere sul caso de Avila. Per 'missione impossibile', si allude alla complessità del suddetto caso che esige studio approfondito, accurata precisione ed estrema attenzione. In Italia, bisogna rispettare dei tempi tecnici, ed è per questo che non è possibile dimostrare l'innocenza di una persona dall'oggi al domani".
    Da quando è stato designato legale di fiducia da de Avila, l'avvocato De Maio si è recato più volte nella casa circondariale di Poggioreale per assicurarsi sullo stato psico-fisico di Antony de Avila Charris, "che è in buone condizioni". "La strategia difensiva è stata comunicata al cliente - dice ancora De Maio - il quale si è detto molto soddisfatto e fiducioso nei confronti del legale e della sua scelta difensiva" che, annuncia De Maio, "sarà comunicata agli organi di informazione solo in seguito". "Sia Antony che la famiglia de Avila ripongono estrema fiducia nell'operato del suo avvocato e - conclude De Maio - nella strategia difensiva che porterà ad ottenere un ottimo risultato processuale". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA