Esce 'Seduto in quel caffè', versi canzoni diventano antologia

Viaggio nella storia della musica leggera italiana

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 28 NOV - I versi più belli della canzone italiana sono diventati una vera e propria antologia letteraria.
    Un'opera originale quella di Sergio Dragone, giornalista con la passione della musica leggera, disponibile da pochi giorni sulla piattaforma.
    Il titolo è già tutto un programma. "Seduto in quel caffè" con Mogol, De Andrè, Guccini, Venditti, Battiato, Baglioni, De Gregori, TZN Ferro. In realtà, l'antologia esamina i versi di più di 600 canzoni, ordinati per capitoli tematici, definiti "ispirazioni", scritti da centinaia di autori, tra cui non mancano premi Nobel, giornalisti, poeti e scrittori di professione.
    Le schede commentate di ogni brano e le biografie degli autori completano questo complesso e affascinante lavoro che rappresenta, dunque, anche un divertente viaggio nella storia della musica leggera italiana dal Secolo scorso fino ai giorni nostri.
    I versi delle canzoni sono entrati prepotentemente nel linguaggio della politica, del cinema, perfino della religione, se è vero che anche Papa Francesco ne ha utilizzato uno in un suo discorso.
    L'antologia, edita da Media&Book, si avvale della prefazione di Carmen Di Domenico, autrice e presidente del Premio Sergio Bardotti riservato ai migliori autori di testi per canzoni.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA