ANSAcom

Novamont, azienda italiana leader nelle bioplastiche

Integra chimica, ambiente e agricoltura

roma ANSAcom

Il gruppo Novamont, nato nel 1989, è oggi leader mondiale nel settore delle bioplastiche e attiva nello sviluppo di bioprodotti biodegradabili e compostabili da fonte rinnovabile. E' una realtà industriale che affonda le proprie radici nella scuola di Scienza dei Materiali Montedison, creata per realizzare l'ambizioso progetto di alcuni ricercatori provenienti dal grande gruppo chimico: sviluppare materiali e bioprodotti attraverso l'integrazione tra chimica, ambiente e agricoltura. Novamont promuove un approccio alla bioeconomia basato sull'uso efficiente delle risorse rinnovabili e sulla rigenerazione territoriale, partendo dalle aree locali e creando impianti primi al mondo grazie all'applicazione di tecnologie proprietarie e alla riqualificazione di siti industriali non più competitivi o dismessi per generare nuove filiere, nuovi prodotti e nuovi posti di lavoro.
Con più di 600 persone, il gruppo Novamont ha chiuso il 2018 con un turnover di 223 milioni di euro ed investimenti costanti in attività ricerca e sviluppo. Detiene un portafoglio di circa 1.800 tra brevetti e domande di brevetto.
Ha sede a Novara, uno stabilimento produttivo a Terni e laboratori di ricerca a Novara e Piana di Monte Verna (Caserta). Opera tramite sue consociate a Bottrighe (Rovigo), Patrica (Frosinone) e Porto Torres (Sassari). È attivo all'estero con sedi in Germania, Francia e Stati Uniti e con un ufficio di rappresentanza a Bruxelles (Belgio). È presente attraverso propri distributori in oltre 40 Paesi in tutti i continenti.
Punto di forza è il Mater-Bi, l'innovativa famiglia di bioplastiche nata proprio dalla ricerca Novamont. È biodegradabile e compostabile secondo lo standard europeo ed altri standard internazionali e garantisce caratteristiche e proprietà d'uso del tutto simili alle plastiche tradizionali.

In collaborazione con:
Novamont

Archiviato in