Flora e fauna a rischio estinzione nel calendario Cites 2021

Presentato oggi, impegno dei Carabinieri per specie protette

Redazione ANSA ROMA

Un viaggio lungo dodici mesi alla scoperta degli animali più rari che valorizza il ruolo dei Carabinieri a protezione della flora e fauna a rischio di estinzione e il loro impegno nel contrasto dei reati ai danni di queste specie. E' quello contenuto nel calendario 2021 Cites (Convention on International Trade in Endangered Species of Wild Fauna and Flora) - presentato oggi dal biologo Francesco Petretti, presidente della Fondazione Bioparco di Roma, e dal Gen. B. Massimiliano Conti, Comandante del Raggruppamento Carabinieri Cites - un'opera ricca di foto spettacolari, ma soprattutto un importante strumento di educazione e di divulgazione ambientale. Il traffico di specie selvatiche in via d'estinzione è stimato in 23 miliardi di dollari l'anno.

Le specie "bandiera" di flora e fauna presentate nel calendario sono in pericolo di estinzione per fattori molto spesso legati alle attività umane: alimentazione, commercio, collezionismo, e rappresentano tasselli importanti della biodiversità del nostro pianeta, spiegano i carabinieri del reparto competente per l'applicazione in Italia della Convenzione di Washington.

Dal Gorilla di montagna che sopravvive con circa 1.000 esemplari in Africa per la cui difesa l'Arma ha ha contribuito ad addestrare le forze di polizia di Uganda, Ruanda, Zambia e Namibia, al Leopardo delle nevi vittima del bracconaggio per la sua pelliccia e per le parti del corpo molto richieste dalla medicina tradizionale cinese. Su questi e organi di altri animali i Reparti Cites hanno svolto in passato numerose operazioni di contrasto al traffico illegale.

Il calendario, realizzato anche con il contributo del ministero dell'Economia e delle finanze e stampato dall'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, è giunto alla quattordicesima edizione, il primo è stato edito nel 2008, ed è un appuntamento consueto per il mondo scientifico, ambientalista e scolastico, e deve essere considerato come un importante ed efficace strumento di divulgazione e di educazione alla legalità ambientale.

Testimonial d'eccezione di quest'anno Licia Colò, che in un video si rivolge ai giovani: "Siete voi i nuovi custodi di questi habitat così meravigliosi e multicolori, ricchi di vita" invitandoli a conoscere e a rispettare la Natura. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie