Energia: "investire sull'idrogeno per smarcarsi dal gas"

Da EnerLoc di Sassari spinta per transizione verde

Redazione ANSA SASSARI
(ANSA) - SASSARI, 30 SET - Il nord Sardegna punta sull'idrogeno per la transizione energetica verde e per liberarsi dalla dipendenza di gas. Dal convegno annuale Enerloc che si è chiuso ieri alla Camera di commercio di Sassari, arriva un segnale chiara sulle prospettive di investimento sulle future fonti energetiche su cui sono orientati a scommettere gli industriali e gli enti locali.

L'indicazione più convinta è arrivata dal presidente d Consorzio industriale provinciale di Sassari, Valerio Scanu: "L'idrogeno verde, prodotto senza utilizzo di fonti fossili, sarebbe una soluzione energetica a emissioni zero. L'area industriale del Nord ovest della Sardegna, per le sue caratteristiche territoriali e per la presenza degli elementi fondamentali come sole e acqua, si presta in maniera ottimale per ospitare un distretto dell'idrogeno verde", ha dichiarato Scanu. "Il Consorzio industriale provinciale di Sassari ha da tempo avviato interlocuzioni e iniziative con solidi gruppi industriali determinati ad avviare la ricerca e la produzione di idrogeno verde. Credere e investire sull'idrogeno rappresenta la soluzione più efficace per accompagnare la transizione energetica e al tempo stesso creare grandi opportunità di sviluppo nel breve periodo come in prospettiva futura".

E all'idrogeno come fonte energetica pensa anche l'amministrazione regionale "La Regione è andata avanti con l'idrogeno, sta per partire il prossimo anno la produzione dell'idrogeno in Sardegna", ha confermato nel suo intervento il direttore generale dell'assessorato regionale all'Industria, Alessandro Naitana. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA