Orso M49: Costa, provincia di Bolzano sia cauta

Nessuna ordinanza che metta a rischio la vita dell'animale

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 20 AGO - Dopo l'avvistamento dell'orso 'Papillon' M49 nell'Alto Adige, il ministro dell'Ambiente, Sergio Costa lancia un appello alla provincia autonoma di Bolzano perché sia cauta e non emetta ordinanze che mettano a rischio la vita dell'animale. Per il ministro il fatto che M49 si allontani dalla provincia di Trento, che ha emesso un'ordinanza per la sua cattura e l'abbattimento, e si diriga in quella di Bolzano "è una buona notizia, se però la Provincia Autonoma di Bolzano non metterà a rischio la sua vita". Costa rileva che bisogna accertare che l'orso sia davvero M49 e invita la provincia di Bolzano "a non creare allarmismi". Mi aspetto, in un sano rapporto cordiale e istituzionale, di ricevere presto notizie dal presidente Arno Kompatscher per attivare Ispra, che è e sarà sempre pronta ad affiancare il territorio con tutta la sua competenza e disponibilità". L'invito è "a non emettere ordinanze che mettano in pericolo la vita di Papillon. Lasciamo parlare i tecnici e non le suggestioni. Io rinnovo il mio appello: non ammazzatelo".

(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA