Sono 12 i medagliati campani

In scherma, pallanuoto maschile e femminile e tiro a segno

(ANSA) - NAPOLI, 16 LUG - L'elenco è lungo, sono più di una squadra di calcio i medagliati campani all'Universiade. Dodici, espressione di una collezione di trionfi, dalla scherma alla pallanuoto maschile e femminile, senza dimenticare il tiro a segno, tra applausi e standing ovation del pubblico nei vari impianti della competizione. A partire dalla pallanuoto, con la Piscina Scandone che è stata la culla della grandezza di Napoli 2019. Senza dimenticare l'enorme entusiasmo mostrato dal pubblico della piscina comunale di Casoria. Tra gli uomini che hanno centrato l'oro nell'ultima gara dell'Universiade ci sono Mario Del Basso, Eduardo Campopiano, il figlio d'arte Massimo Di Martire e il capitano Umberto Esposito. Per il Setterosa che ha conquistato invece l'argento sempre alla Scandone, la colonia campana comprende Carolina Ioannou, Loredana Sparano e Sara Centanni. Mentre dalla pistola mista 10 metri, nel tiro a segno, è arrivato un bronzo tutto campano con il napoletano Dario De Martino e con la sannita Maria Varricchio. Mentre per la partenopea Rebecca Gargano c'è stato l'oro nella sciabola a squadre femminile. Due gradini più in basso invece per Valerio Cuomo, altro illustre figlio d'arte, che ha ottenuto il bronzo nella prova a squadre di sciabola maschile. Mentre nell'elenco si aggiunge il tiro al volo, con il napoletano Simone D'Ambrosio, oro nel trap misto, assieme a Fiammetta Rossi a Durazzano.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere