Chengdu canta 'O sole mio' al San Paolo

Danza dei panda e costumi tradizionali per lanciare 2021

(ANSA) - NAPOLI, 14 LUG - "O sole mio" cantata da un tenore cinese: è l'omaggio a Napoli offerto da Chengdu, la città del Sichuan, nella Cina occidentale, che ospiterà la 31esima edizione delle Universiadi, in programma nel 2021.
    A metà della cerimonia di chiusura di Napoli 2019, allo stadio San Paolo, è stato dedicato ampio spazio al passaggio di testimone.
    Un gruppo di ballerini ha messo in scena la danza dei panda, per ricordare che la regione di Chengdu, nota come la città dei panda giganti, ospita un gran numero di questi animali. Sul palco si sono susseguiti ballerini in costumi tradizionali e cantanti cinesi, mentre alle loro spalle scorrevano le immagini della Cina. L'esibizione si è si è chiusa con lo sventolio delle bandiere cinesi e di quelle con i colori delle Universiadi.(ANSA).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere