De Luca contesta ordinanza De Magistris

'Vietare apertura fino alle 3.30 di locali notturni'

(ANSA) - NAPOLI, 30 MAG - Per il presidente della Giunta regionale Vincenzo De Luca l' ordinanza del 29 maggio (n.248) del sindaco di Napoli De Magistris, che autorizza l' apertura dei locali notturni fino alle 3.30 e la vendita con asporto di alcol fino alle 24 è illegittima. De Luca chiede, in una lettera, l' intervento di Prefetto, Questore e Polizia Municipale.
    "Tale provvedimento - scrive De Luca - è palesemente illegittimo, non soltanto per carenza di potere - in quanto assume a proprio presupposto una situazione di crisi epidemiologica che coinvolge l'intero territorio regionale e detta disposizioni i cui effetti si riverberano ben oltre i confini del territorio comunale - ma altresì e soprattutto per violazione della norma (art. 3, comma 2 del DL 19/2020) che dispone che "i Sindaci non possono adottare, a pena di inefficacia, ordinanze contingibili e urgenti dirette a fronteggiare l'emergenza in contrasto con le misure statali e regionali.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie