Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Violenza sessuale, avvocato passa dai domiciliari al carcere

Violenza sessuale, avvocato passa dai domiciliari al carcere

A Matera, provvedimento disposto dal Tribunale di Taranto

MATERA, 28 novembre 2023, 10:51

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Ritenuto responsabile di aver commesso "gravi violazioni delle prescrizioni" impostegli dagli arresti domiciliari - in un procedimento penale per violenza sessuale - un avvocato di 48 anni è stato trasferito in carcere dalla Polizia.
    Il provvedimento di aggravamento della misura cautelare è stato deciso dal Tribunale di Taranto. La violenza sessuale ai danni di una donna sarebbe avvenuta a gennaio scorso, "quando l'uomo avrebbe provato ad abusare di lei, contattata per svolgere le pulizie nella sua villa al mare". L'avvocato avrebbe ricevuto alcuni clienti in casa, violando la prescrizione impostagli dagli arresti domiciliari, e "ad alcuni di loro avrebbe anche proposto di compensare gli oneri dovuti testimoniando a suo vantaggio nell'ambito del procedimento penale in cui è imputato". Ciò avrebbe determinato "un concreto pericolo di inquinamento delle fonti di prova" ed è stato decisivo per l'aggravamento delle custodia cautelare, determinando il trasferimento dell'avvocato in carcere.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza