Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Una legge sulla pesca per salvaguardare ecosistemi lucani

Una legge sulla pesca per salvaguardare ecosistemi lucani

Primo firmatario Cicala. Tratti di fiumi gestiti da associazioni

POTENZA, 18 settembre 2023, 17:45

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Una ridefinizione in maniera innovativa della disciplina della pesca, finalizzata alla salvaguardia degli ecosistemi acquatici della Basilicata: è l'obiettivo che si è posto alla base della proposta di legge regionale che vede come primo firmatario il presidente del consiglio regionale della Basilicata, Carmine Cicala.
    Con l'assessore all'agricoltura, Alessandro Galella, e con il parlamentare di Fratelli d'Italia, Aldo Mattia, e il segretario del partito Piergiorgio Quarto, Cicala ha presentato ai giornalisti, a Potenza, gli obiettivi che si pone la legge "rendendo più attuali e coerenti i principi con la precedente disciplina in materia, la legge 20/2009, che viene abrogata". Si darà la possibilità di "far gestire alle federazioni e associazioni riconosciute che ne fanno richiesta tratti di fiumi e laghi al fine di consentire loro interventi di gestione ittica su specifici tratti di fiume o laghi e di consentire negli stessi, per le competizioni di pesca ai salmonidi, l'immissione di trote certificate sterili". In Basilicata sono oltre mille i tesserati che praticano pesca sportiva.
    Cicala ha sottolineato - secondo quanto reso noto dall'ufficio stampa del consiglio - che gli obiettivi della proposta di legge sono quelli di "tutelare la fauna ittica, disciplinare in maniera innovativa l'esercizio della pesca nelle acque interne della regione e dare una risposta concreta a tutti i tesserati". Mattia ha detto che "il percorso che ha portato alla proposta di legge è stato puntualmente condiviso con la struttura tecnica nazionale", mentre Galella ha evidenziato "la possibilità di dare in gestione alle federazione e alle associazioni riconosciute che ne fanno richiesta, tratti di fiumi e laghi ai fini di pesca sportiva dilettantistica".
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza