Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Cop28, Enea presenta l'Atlante degli habitat marini

Cop28, Enea presenta l'Atlante degli habitat marini

Per aiutare i paesi in via di sviluppo a proteggerli

ROMA, 04 dicembre 2023, 12:45

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Uno strumento innovativo per preservare gli habitat marini dagli impatti del cambiamento climatico, ridurre i fattori di rischio e pianificare un utilizzo più sostenibile delle aree marine, anche nei Piccoli stati insulari in via di sviluppo. È l'Atlante degli habitat marini e costieri, una delle innovazioni che Enea presenta alla Cop28 di Dubai.
    L'Atlante si inquadra nel contesto della collaborazione tra Enea e Ministero dell'Ambiente e della Sicurezza Energetica (Mase), attiva sin dal 2015, che punta a supportare i Paesi in Via di Sviluppo in attività e progetti finalizzati al contrasto al cambiamento climatico e alla tutela della biodiversità.
    La metodologia innovativa consiste nell'utilizzo di dati satellitari, quali Sentinel-2 e Landsat, e nella loro integrazione con piattaforme di elaborazione e cartografia di libero accesso (Snap, Qgis), al fine di mettere a disposizione dei decisori pubblici strumenti di lavoro facilmente utilizzabili e aggiornabili anche direttamente dalle realtà locali.
    In seguito, le tecnologie di Earth Observation System (Eos) e le mappe tematiche prodotte con i dati satellitari multispettrali sono sottoposte a una successiva validazione sul territorio, tramite rilievi, immersioni, droni aerei e subacquei e strumenti hardware e software per la georeferenziazione degli ambienti ispezionati.
    Gli Atlanti, dotati anche di indici di qualità ecologica Eqi (Ecological Quality Index), riportano la classificazione degli habitat, per individuare con facilità i biosistemi di maggior pregio per ogni area di interesse.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza