Abruzzo
  1. ANSA.it
  2. Abruzzo
  3. Tpl, a Chieti sciopero lavoratori 'La Panoramica',spiraglio

Tpl, a Chieti sciopero lavoratori 'La Panoramica',spiraglio

Sindacati,domani annunciato provvedimento in Consiglio regionale

(ANSA) - CHIETI, 13 DIC - Hanno scioperato per l'intera giornata i lavoratori de La Panoramica, la società che gestisce il trasporto urbano a Chieti e che oltre un anno fa ha dato la disdetta alla contrattazione di secondo livello, con un taglio in busta paga di 350 euro. Lo sciopero, con presidio dinanzi al Comune di Chieti, è arrivato alla vigilia della seduta del Consiglio regionale d'Abruzzo che dovrà stanziare, come annunciato nei giorni scorsi dal capogruppo di Forza Italia Mauro Febbo, 400mila euro euro a favore della società. Lo stesso Febbo questa mattina si è recato al presidio dei lavoratori, mentre una rappresentanza sindacale è stata ricevuta dal sindaco Diego Ferrara, che nei giorni i scorsi ha chiesto, con una lettera, un intervento trasversale dello stesso Febbo, del capogruppo Pd Silvio Paolucci, di Sara Marcozzi e Barbara Stella rispettivamente capogruppo e consigliere del Movimento 5 stelle.
    "La soluzione che si sta prospettando - ha detto Franco Rolandi, segretario regionale della Filt Cgil Abruzzo uscendo dall'incontro con sindaco e assessore insieme ad Andrea Mascitti della Fit Cisl e Luciano Lizzi della Faisa Cisal e rivolgendosi ai lavoratori in presidio - è esattamente ciò che avevamo auspicato, cioè che ci fosse un interessamento della politica regionale tutta, con particolare riferimento a quella locale, insieme all'amministrazione comunale, perché il problema poteva essere risolto solo integrando la contribuzione rispetto a quello che è successo. Quello che vi avevamo detto in assemblea è quanto si sta verificando. Ci è stato confermato che domani in Consiglio regionale ci sarà un provvedimento che prevede risorse straordinarie da destinare dal 2022 al 2024 all'amministrazione comunale di Chieti, 420 mila euro per ogni anno del triennio.
    Una parte di queste risorse dovranno essere garantite per ripristinare parte dei servizi soppressi dal primo novembre, quindi si faceva riferimento alla linea uno in modo particolare, che ha creato quei disagi ai cittadini, e per assicurare servizi aggiuntivi. Un'altra parte sarà destinata alla contrattazione aziendale". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie