Covid, Abruzzo, parrucchieri aperti in zone rosse locali

In corso vaccinazione personale scuole per riaprire il 15

(ANSA) - PESCARA, 05 MAR - In Abruzzo nidi e scuole dell'infanzia, nonché barbieri, parrucchieri e centri estetici continueranno ad essere aperti anche nelle zone cosiddette rosse locali istituite dalla Regione. E' pronta, infatti, una nuova ordinanza del presidente Marco Marsilio che proroga le maggiori restrizioni per determinate aree, ma le misure e i divieti verranno elencati nel provvedimento e non si farà più riferimento alle norme contenute nei Dpcm. Di fatto le maggiori restrizioni rappresentano un inasprimento delle misure previste per la zona arancione, in cui si trova tutto l'Abruzzo. La zona con maggiori restrizioni non sarà più definita 'rossa'. I motivi di questa scelta, spiega Marsilio, stanno nel fatto che, "in presenza di un quadro di generale e costante miglioramento, anche se lento e non ancora registrato sul fronte ospedaliero, non sarebbe giustificabile un inasprimento delle misure. A maggior ragione per città e comuni sottoposti a severe discipline restrittive ormai da settimane".
    Per quanto riguarda le scuole, entro la prossima settimana sarà completata la vaccinazione del personale. In previsione del completamento della vaccinazione, che contribuirà a elevarne il grado di sicurezza, la riapertura delle scuole primarie e secondarie è prevista per lunedì 15 marzo (ad eccezione, però, dei territori con incidenza superiore a 250/100.000 positivi settimanali).
    Marsilio ha di nuovo sollecitato il ministro Speranza e il nuovo Commissario Figliuolo ad autorizzare la vaccinazione degli studenti maggiorenni. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie