Sanità: ad aprile via a lavori potenziamento ospedale Penne

Interventi per 13,5 milioni di euro

(ANSA) - PESCARA, 27 NOV - Partiranno ad aprile 2021 i lavori di ristrutturazione dell'ospedale "San Massimo" di Penne. Gli interventi, per complessivi 13,5 milioni di euro, interessano due delle tre palazzine del presidio ospedaliero e potenzieranno molti reparti, aumentando, di fatto, di circa il 40% il numero dei posti letto disponibili.
    Stamani la conferenza stampa di presentazione con il governatore dell'Abruzzo, Marco Marsilio, l'assessore regionale alla Salute, Nicoletta Verì, il presidente del Consiglio regionale, Lorenzo Sospiri, il sindaco Mario Semproni e il direttore generale della Asl di Pescara, Vincenzo Ciamponi.
    "I lavori - spiega Ciamponi - riguardano l'edificio D e quello centrale B e prevedono una serie di interventi che interessano numerose aree e reparti: la farmacia; un locale tecnico a servizio della dialisi, che sarà ampliata; il servizio di day hospital per l'oncologia; l'ambulatorio di cardiologia e quello di neurologia, la medicina generale; il pronto soccorso con pre triage e l'osservazione breve. Poi ancora nuovi spogliatoi centralizzati, ampliamento del laboratorio analisi, dei depositi dei locali tecnici, del centro trasfusionale, della lungodegenza, dei reparti di gastroenterologia, oculistica, urologia. Nuovo blocco operatorio con 3 sale operatorie, più posti nei reparti di ginecologia e Ivg, otorinolaringoiatria, chirurgia generale. Infine ristrutturazione per la radiologia e artroscopia e traumatologia. I lavori interesseranno anche l'obitorio".
    Per quanto riguarda i fondi, si tratta di 12,5 milioni di euro concessi a seguito della sottoscrizione dell'accordo di programma siglato il 9 giugno 2020 tra il Ministero della Salute e il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio. Fondi finanziati con Finanziaria 2018 con Legge 205/2017 e finalizzati all'attuazione della scheda di richiesta per i lavori relativi alla ristrutturazione del presidio ospedaliero di Penne. A tali risorse si aggiungono 200mila euro concessi a seguito dell'attuazione del potenziamento della rete ospedaliera Covid-19, per realizzare il pre triage in pronto soccorso e ulteriori 800 mila euro per l'ampliamento degli spazi a servizio della dialisi.
    "Ad oggi - dice Marsilio - per l'ospedale di Penne sono state inoltrate da parte della Regione ulteriori due linee di finanziamento: una attiene agli investimenti in edilizia sanitaria (ex Art. 20 Legge 67/88 terzo stralcio d'aggiornamento) di 12,5 milioni di euro in corso di rimodulazione da parte della Regione Abruzzo; l'altro fondo di ulteriori 12,5 milioni di euro riguarda il miglioramento sismico della struttura classificata strategica".
    "Oggi - afferma Verì - oltre agli interventi infrastrutturali, abbiamo illustrato quelli che sono i nostri obiettivi sotto il profilo dei servizi sanitari. A Penne saranno garantite ben 26 diverse discipline, che consentiranno di fornire una risposta adeguata ai bisogni assistenziali dell'area Vestina e del versante teramano che afferisce al San Massimo".
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030



        Modifica consenso Cookie