Cura Abruzzo1: Marsilio, rilievi marginali, già risolti

(v. 'Coronavirus:governo impugna legge Abruzzo...' delle 14:14)

(ANSA) - L'AQUILA, 05 GIU - "La parte che il Governo ha impugnato della legge regionale n. 9 comprende in gran parte aspetti marginali e già risolti: le coperture per il microcredito sono state assicurate riprogrammando con delibera di Giunta i Fondi europei, le norme per i Comuni (in particolare quelli delle zone rosse) sono state superate e assorbite nella Legge 10 di recente approvazione". Lo afferma il presidente della Giunta regionale d'Abruzzo, Marco Marsilio. "Quanto alla norma sulla cosiddetta 'pace legale' - ha aggiunto - è ora di finirla con relazioni e bugie: nessuno intende regalare alcunché, tantomeno farlo alla sanità privata. La norma contiene precise ed esplicite clausole a salvaguardia dell'interesse pubblico e degli equilibri di bilancio. Le transazioni che eventualmente verranno accolte devono 'convenire' anche alla Regione oltre che al proponente, e possono essere erogate solo rispettando l'equilibrio di bilancio. Peraltro, sono Dipartimenti e Avvocatura a fare l'istruttoria e a sottoporre alla Giunta una motivata risposta alle richieste, non i partiti o la politica. E nell'accogliere le proposte devono spiegare e dimostrare il beneficio per la Regione, che può consistere ad esempio nell'evitare di coltivare cause con precedenti casi di soccombenza e aggravio di costi per spese legali e interessi.
    Ritengo, invece, grave aver impugnato una norma coraggiosa e innovativa come quella approvata per combattere la cosiddetta 'mafia dei pascoli' - osserva Marsilio - Su questo tema porteremo il caso a livello nazionale ed europeo. Il Governo dica quali interessi vuole difendere, invece di aiutare le Regioni a respingere queste pratiche perverse". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie