Fase 2, Ihn Pescara 'proibizionismo non porta a nulla'

'Con stop asporto bar industry in ginocchio. Gravi rischi'

(ANSA) - PESCARA, 30 MAG - "Così non si evitano assembramenti. Il proibizionismo non ha mai portato a nulla di buono, anzi. Così si creano ulteriori malumori in un settore già devastato dalla crisi. Ci vediamo negato il diritto a lavorare e sfamare le nostre famiglie". Lo afferma il portavoce pescarese dell'Italian Hospitality Network (Ihn) Daniele Giannascoli a proposito dell'ordinanza del sindaco di Pescara che da oggi e fino al 14 giugno vieta la vendita per asporto di alcolici dalle ore 20 alle 7 con l'obiettivo di evitare assembramenti. L'Ihn - con lo slogan "noi non siamo movida, siamo bar industry" - è nato durante il lockdown, "in mancanza totale di aiuto dalle istituzioni al mondo della bar industry, per garantire la sopravvivenza di un settore che traina il turismo e promuove il bere bene e responsabile". Secondo gli operatori del settore sarebbe più opportuno "limitare la vendita di alcolici nelle attività che non hanno la somministrazione di bevande: gli assembramenti non derivano dai locali, ma da persone che acquistano in altri tipi di esercizi". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie