Di nuovo in giro senza motivo,denunciato

Pescarese sorpreso in auto dai Carabinieri nel Chietino

(ANSA) - CHIETI, 7 APR - Sorpreso per la quarta volta in giro in auto senza un giustificato motivo, un pescarese 'in trasferta' nel Chietino, è stato sanzionato e denunciato dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Chieti. Quando i militari hanno controllato il suo nome nella banca dati, si sono accorti che, oltre ad altre tre segnalazioni scattate nei suoi confronti per violazione del Decreto Legge 19/2020 sul contenimento del coronavirus, aveva violato anche il provvedimento di sequestro dell'auto, disposto a marzo in seguito al rifiuto opposto a un controllo per guida sotto effetto di stupefacenti. Oltre alla sanzione amministrativa prevista di 373,34 euro, i carabinieri hanno contestato al giovane l'art.334 del codice penale, che prevede il sequestro del veicolo e l'affidamento in custodia, oltre a una sanzione amministrativa che può arrivare fino a 7.276 euro. Il 27enne ha cercato di giustificarsi dicendo di essere stato spinto a uscire dalla necessità di recarsi a casa dell'anziana madre per accudirla.
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere



    Modifica consenso Cookie